PITTORI FAMOSI


Vai ai contenuti

Menu principale:



OOOOO


Raffaele Ciotola





Raffaele Ciotola nasce a Napoli il 17 ottobre del 1964, consegue il diploma di maturità artistica, e diploma di Maestro D'Arte all' Istituto Statale D' Arte F. Palizzi di Napoli nel 1983. Cantante lirico, musicista, attore e pittore figurativo, esordisce artisticamente nel 1980 con una mostra collettiva nel Napoletano per poi allestirne altre in gran parte d' Italia sino al 2002. Tra i riconoscimenti conseguiti, ottiene una medaglia d' oro premio "La Triade" Palazzo Sormani - Sala del Grechetto - Milano nel 1980. La sua mostra personale nella Tuscia risale a dicembre 2002 quando espone per la prima volta alla Sala Anselmi di Viterbo. Da molti anni il Maestro crea opere di grande spessore artistico.








'' LA MADONNA DEGLI OMOSESSUALI ''

Opera pittorica simbolica dedicata alle vittime omosessuali uccise durante il nazismo.






'' NON TOCCATE GLI INNOCENTI ''

Opera pittorica dedicata a tutte le vittime che hanno subito abusi.

olio su tela 50x70



Rivolgendo la mente ad un tema inquietante dell'attualitá, l'autore, con questa opera, entra nella cronaca che vede coinvolti alcuni esponenti del clero.
La scena segue una disposizione gerarchica e si accosta a quella tipica di una Pala d'Altare, con una Madonna e il suo Bambino al centro. Al di sopra una cupola che si apre in un cielo turchino e tutt'intorno un'abside con arcate bellissime di luce vivida, come di vetri policromi, che affacciano al metafisico; in questo empireo, spazio dal fondo oro, due angeli premurosi e attenti ai lati di Maria, e al di sotto, intorno alla cattedra, un coro di bambini, come angeli, meravigliosi serafini e cherubini.
Volgendo lo sguardo misericordioso, la Vergine seduta, china il capo e tocca, in atto di Grazia, con il piede il Pontefice, che avvilito per la spietata Verità, si umilia appesantito da colpe
altrui.
Il Bambino si agita e con gesto bizzarro della mano lo ammonisce: con quel piccolo dito riesce a denudare l'umanità, a togliere al mondo ogni ombra, illusione, esponendolo alla cruda lama della luce, alla ferita immedicata.
Nello spazio inferiore e più vicino prospetticamente, vi sono le sagome di vescovi e di cardinali raffigurati di spalle. Sono anch'essi inquieti senza i loro paramenti solenni, il piviale, la mitra, il pastorale d'argento, fermi e reticenti, davanti all'altare sfavillante di lampade e impreziosito da una miriade di fonti sgorganti acqua.
Ma di fronte alla figura maestosa della Madonna, a Gesù Bambino, ai prelati rimpiccioliti e sviliti, nascosti al nostro sguardo, allo scempio di infanti innocenti e incombenti, il Papa si piega, teso e flessuoso come un arcobaleno, ad unire lo squarcio livido sulla terra e il nimbo aureo del cielo.

Prof.ssa Michela Marconi Demaldè








'' MARIA REGINA PACIS ''







'' IL PAESE DELLE BAMBOLE ''







'' POESIA DI UN PRIMO AMORE ''







'' L' INCIUCIO ''







'' THE TWIN TOWERS ''







'' NATURA MORTA ''







'' MESSAGGI D' AMORE ''







'' NAPOLI MIA ''







'' THE BUTTERFLY ''







'' LA PROCESSIONE DI SAN. BARTOLOMEO ''

Ronciglione Viterbo






'' IL RIMPROVERO ''








'' LA CATTEDRALE DI VITERBO LAZIO ''

IL DUOMO DI SAN LORENZO




RAFFAELE CIOTOLA UN PROFILO SU GOOGLE +

ARTITALIANA

http://www.artitaliana.it/


facebook - Gruppo

" L' ARTISTA RAFFAELE CIOTOLA "






00000000000000000000000000000000000

Pittori Famosi

Torna ai contenuti | Torna al menu